pensiero_positivo

PENSIERO POSITIVO

”La qualità dei pensieri determina la qualità della vita”

Spesso ci sentiamo dire in continuazione “Pensa Positivo e la vita ti sorriderà” ed altrettanto spesso noi sottovalutiamo questa affermazione.

Il pensiero positivo è la capacità di utilizzare la suggestionabilità del subcosciente, in modo per l’appunto positivo.

Il Subcosciente non identifica se l’informazione che gli perviene dal nostro cervello cognitivo è vera o falsa, fondata o meno. Utilizza l’informazione immagazzinata negli anni nel momento in cui una situazione o una emozione si ripete.

Uno dei modi per influire sul nostro comportamento o sulla riuscita delle nostre azioni è agire sul subcosciente, selezionando pensieri nuovi e positivi ed instillarli ripetutamente e volutamente nella coscienza, fino a quando si radicheranno nel subcosciente.

Ogni giorno la nostra mente processa un’infinità di pensieri senza che nemmeno noi ce ne accorgiamo. Spesso, molti di questi sono negativi ed influiscono sul nostro subcosciente.

E’ inevitabile che il risultato sia negativo e che molti dei nostri sforzi per invertire la direzione di marcia siano vani.

NOI SIAMO CIO’ CHE PENSIAMO E LA QUALITA’ DEI NOSTRI PENSIERI DETERMINA LA NOSTRA VITA.

In una giornata tipo, spesso capita che appena svegli, iniziamo a pensare alla giornata che ci aspetta e magari all’incontro previsto in mattinata, nel quale saremo costretti a dover ammettere che non siamo stati in grado di compiere quanto ci è stato richiesto. La sveglia è suonata da 5 minuti e noi siamo già di cattivo umore!

Ora cosa ci rimane da fare? Indulgere al cattivo umore per tutta la giornata oppure cambiare rotta?

Non sprechiamo le nostre energie su fatti che ancora devono succedere e che certamente andranno male con questi presupposti. Se lo facciamo, la giornata finirà senz’altro male, capitanata dal malessere e intrattabilità. E la colpa non sarà il lavoro, l’incontro o quanto avremmo dovuto superare. La colpa è nostra!

Se assumiamo invece un atteggiamento mentale positivo, non solo staremo senz’altro meglio interiormente, ma affronteremo anche meglio la situazione e le nostre azioni saranno sostenute da una maggiore lucidità mentale, calma interiore ed energia. Certo, il lavoro incompiuto non si tramuterà in qualcosa di speciale, ma le persone che si relazioneranno con noi, potranno cogliere altri aspetti positivi di noi, al punto che il “fattaccio” potrebbe passare in secondo d’ordine. La compagnia di una persona rilassata e felice non può che essere piacevole ed il nostro atteggiamento positivo si rifletterà nel modo in cui le persone ti risponderanno.

Pensare positivo, tuttavia, non significa ignorare le inevitabili difficoltà e sofferenze che noi e gli altri incontriamo nella vita di tutti i giorni; non significa non tener conto della complessità dei rapporti umani o del contesto sociale in cui viviamo; e nemmeno non significa raccontarsi la favola che “va tutto bene”!!!

Il Pensiero positivo aiuta a modificare le convinzioni e gli atteggiamenti pessimisti e ad imparare ad acquisire maggiore coscienza, e quindi più padronanza di come si può reagire malgrado si sia imparato a credere che “a volte non possiamo farci niente”.
PENSARE POSITIVO AIUTA AD ACCETTARE DI PIU’ SE STESSI E GLI ALTRI, PIACERSI ED AMARSI DI PIU’ E PREOCCUPARSI DI MENO.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *